Un’altra pagina negativa nella gestione amministrativa dell’Ufficio scolastico regionale.

0
563

Quando anche i dirigenti devono difendersi da una burocrazia che sbaglia… i nostri uffici legali sono a disposizione per tutte le tutele del caso.

Il comunicato della FLC CGIL Campania

________________________________________________________

 

Contratti dirigenti scolastici stipulati nell’anno 2016-2017.      Un’altra  pagina negativa  nella gestione amministrativa dell’Ufficio scolastico regionale.

La decorrenza giuridica ed economica dei “nuovi” Contratti sottoposti ai Dirigenti Scolastici per la firma, dopo la triste vicenda del mancato visto da parte della Corte dei Conti ai contratti sottoscritti  a settembre, è il 15 aprile 2017.
Il nostro Direttore Generale dell’USR Campania ha spiegato il periodo non coperto da contratto con la necessità di adempiere a quanto  eccepito dalla Corte dei Conti, in merito alle procedure di trasmissione dei contratti per le verifiche di competenza dell’organo contabile.  
Tutto da rifare, così l’USR potrà ottemperare all’obbligo di trasmissione nel rispetto dei termini previsti dalla legge.
Peccato che dietro al dato formale e oltre le soluzioni tecniche, ci sono i Dirigenti Scolastici, lavoratori che esprimono una professionalità altamente qualificata, grazie alla quale centinaia di scuole hanno potuto funzionare regolarmente.
La FLC CGIL nell’incontro con il direttore dell’USR Campania, il 22 marzo u.s., ha rappresentato con forza il proprio disappunto per il trattamento riservato ai Dirigenti Scolastici della regione, ai quali non è sufficiente sapere che un rigo, contenuto nel nuovo contratto,  dovrebbe offrire la  garanzia di salvaguardia della posizione professionale e lavorativa maturata nel periodo in cui la prestazione lavorativa dei Dirigenti è privo di copertura contrattuale.
E, infatti, la garanzia di salvaguardia si è ridotta  ad una non ben precisata “presa d’atto” dell’amministrazione relativa alle funzioni “effettivamente” svolte dai Dirigenti Scolastici da settembre 2016 fino alla data di decorrenza del “nuovo” (si fa per dire) incarico .

 La FLC CGIL ritiene che il Direttore Generale debba produrre, contestualmente ai novellati contratti,  un atto ricognitivo attraverso cui l’Amministrazione, che ha creato il vizio di invalidità, riconosca ad ogni effetto le funzioni lavorative e professionali svolte dai dirigenti scolastici a decorrere dal primo settembre 2016, fino alla data di decorrenza contrattuale, il 15 aprile 2017.

Detto ancora più chiaramente, la FLC CGIL ritiene che sia un ATTO DOVUTO per il direttore DELL’USR Campania la salvaguardia dei diritti e interessi  dei dirigenti scolastici che per il periodo in cui hanno prestato servizio senza un formale contratto, si trovano esposti  ai fini della carriera, dell’anzianità di servizio, delle tutele  previdenziali e per tutto quanto consegue  all’ espletamento dell’ incarico disposto  dall’Ufficio scolastico a decorrere dal 1° settembre 2016