Provvidenze a favore del personale in servizio, di quello cessato dal servizio e delle loro famiglie – entro il 21 novembre le domande

0
376

Provvidenze a favore del personale in servizio, di quello cessato dal servizio e delle loro famiglie – Cap. 2115 E.F. 2014

Potranno beneficiare delle provvidenze i dipendenti in servizio a T. I. nelle scuole e negli uffici dell’Amministrazione e il personale eventualmente cessato dal servizio (entro 12 mesi dalla cessazione), purchè il reddito complessivo annuo lordo del nucleo familiare, determinato ai fini dell’I.R.P.E.F e riferito all’anno immediatamente precedente a quello in cui si è verificato l’evento per il quale si fa richiesta di contributo, non superi il limite di € 28.000.

 

Verranno presi in considerazione casi di decesso, di malattia ed interventi chirurgici che abbiano colpito il dipendente in servizio, il dipendente cessato dal servizio ovvero i familiari inclusi nel nucleo familiare e verificatesi nell’anno 2014.

In particolare:

  1. Decessi del dipendente, del coniuge o dei figli inclusi nel nucleo familiare del richiedente

  2. Malattie ed interventi chirurgici da cui sono derivate spese per cure mediche e di degenza effettivamente sostenute e non rimborsate da Enti pubblici o società di assicurazione. Restano escluse le spese non strettamente connesse alle esigenze di cura (es. viaggi, pernottamenti, telefonate, ecc). La spesa minima per la quale è consentito inoltrare domanda di sussidio è fissata in € 3.000, determinata da un’unica patologia.

 

Le domande, considerata la necessità della programmazione dei lavori, devono essere inoltrate alla Direzione Generale – Via S. Giovanni in Corte n. 7 – c.a.p. 80133 Napoli, entro e non oltre il 21/11/2014, tramite raccomandata (farà fede il timbro postale di partenza) o direttamente a mano presso la Sede sopraindicata di Via S. Giovanni in Corte.

Le domande presentate successivamente alla data di scadenza non potranno essere prese in considerazione.

Le istanze, redatte in carta semplice, dovranno riportare obbligatoriamente:

  1. dati anagrafici, codice fiscale, ufficio di servizio,ruolo di appartenenza, indirizzo e numero di telefono;

  2. dichiarazioni relative alla composizione del nucleo familiare e reddito complessivo;

  3. dichiarazione relativa alla mancata sussistenza di ulteriori redditi oltre quelli dichiarati ai fini della determinazione della situazione economica, anche in capo agli altri componenti del nucleo familiare;

  4. che non sussistono analoghe richieste inoltrate, per gli stessi eventi, ad altre Amministrazioni, Enti, Società e Assicurazioni.

Alle domande vanno allegati originali o copie conformi dei documenti di spesa, certificazione del reddito riferito all’anno immediatamente precedente all’evento per il quale si chiede il contributo.