Mobilità scuole superiori. USR Campania: domani i trasferimenti regolarmente. Ma non comunica quali posti sono stati cambiati

0
401

Si è tenuto stamattina l’ incontro delle OOSS con l’ USR Campania per l’ informazione preventiva riguardante organici e contingenti per le assunzioni di personale ATA e docenti.

L’ amministrazione ha confermato che i risultati della mobilità interprovinciale per la scuola secondaria di secondo grado saranno pubblicati domani, sabato 13 agosto, come da calendario stabilito, escludendo i ritardi già verificatisi per gli altri ordini.

La FLC CGIL ha chiesto di conoscere il dettaglio delle operazioni di compensazione tra classi di concorso differenti annunciato nell’ incontro precedente, quando la DG Marialuisa Franzese aveva comunicato che il MIUR aveva disposto la trasformazione di 213 posti vacanti e disponibili in classi di concorso differenti per consentire la riduzione degli esuberi che si profilavano alla fine della mobilità nazionale.

Alla richiesta di conoscere quali classi di concorso fossero state coinvolte e in cosa fossero state convertite, la DG ha dichiarato che a suo avviso l’ obbligo di informazione sindacale fosse stato assolto con la sola comunicazione dell’ entità dell’ operazione, e che nessuna normativa le imponesse di rendere noto il contingente di posti disponibili prima dello svolgimento delle operazioni.

La normativa vigente e gli accordi tra le parti, impongono invece che l’ informazione fornita alle OOSS sia dettagliata e puntuale per consentire ai rappresentanti dei lavoratori di esercitare il dovuto controllo sull’ operato dell’ amministrazione.

La FLC CGIL, peraltro, ha espresso fin dall’ inizio le proprie perplessità su di un’ operazione che trasformerà un pezzo dell’ organico di diritto in organico di fatto, sottraendo posti ai trasferimenti interprovinciali ed alle eventuali nuove assunzioni in una regione nella quale numerosi docenti sperano ogni anno di potersi riavvicinare a casa dopo aver lavorato per anni a centinaia di chilometri di distanza.

A fronte della chiusura dell’ amministrazione abbiamo chiesto formalmente il dettaglio delle cattedre interessate dai cambiamenti, per poter verificare adeguatamente quanto accadrà domani e poter assistere al meglio tutti i docenti che non dovessero ricevere l’ agognato trasferimento per la soppressione del posto di destinazione, oltre a quelli che rischiano di veder sfumare la possibilità di essere assunti definitivamente dopo anni di attesa.