20131122 FLC Campania – 25 novembre: Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

0
378

22 novembre 2013

Vive le donne!
25 novembre, mobilitazione nazionale CGIL contro violenza sulle donne

Il 25 novembre milioni di donne faranno sentire la loro voce in Italia e nel mondo perché  la violenza contro le donne è una delle forme più gravi di violazione dei diritti umani. Le azioni di prevenzione, contrasto e punizione intraprese dai governi finora non sono state sufficienti a frenarla solo in Italia, nei primi sei mesi del 2013, sono state uccise 81 donne. La Cgil proseguendo il percorso intrapreso lo scorso anno con la campagna: La violenza contro le donne è una sconfitta per tutti, invita i lavoratori e le lavoratrici a partecipare alla Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne con una  una vasta mobilitazione nazionale, che vedrà i territori impegnati con iniziative sindacali unitarie fuori e dentro i luoghi di lavoro. Perché maltrattare, uccidere un a donna, non è soltanto una violenza contro una persona ma è la spia di un deficit di democrazia, un crimine contro un’intera società.
Vive le donne è lo slogan del manifesto che quest’anno verrà affisso nelle città e nei luoghi di lavoro e a questo link è possibile trovare le iniziative in tutta Italia per dire NO ad ogni forma di violenza contro le donne.

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

———–

“I Sindacati campani della scuola e della conoscenza di CGIL CISL e UIL invitano i docenti a promuovere, in occasione del 25 novembre, iniziative e dibattiti volti a focalizzare l’attenzione sulla condizione delle donne e sui tanti, troppi episodi violenti che le vedono coinvolte“. Documento di FLC CGIL, CISL SCUOLA ed UIL SCUOLA della Campania

vai al documento dei sindacati scuola della Campania

———-

vai alla richiesta dei sindacati scuola della Campania alla Direzione scolastica regionale per osservare un minuto di silenzio nelle scuole della regione in ricordo delle donne vittime di violenza

vai alla nota alle scuole con cui la Direzione scolastica regionale si associa al minuto di silenzio in ricordo delle donne vittime di violenza

vai al manifesto nazionale della CGIL


22 novembre 2013

Vive le donne!
25 novembre, mobilitazione nazionale CGIL contro violenza sulle donne

Il 25 novembre milioni di donne faranno sentire la loro voce in Italia e nel mondo perché  la violenza contro le donne è una delle forme più gravi di violazione dei diritti umani. Le azioni di prevenzione, contrasto e punizione intraprese dai governi finora non sono state sufficienti a frenarla solo in Italia, nei primi sei mesi del 2013, sono state uccise 81 donne. La Cgil proseguendo il percorso intrapreso lo scorso anno con la campagna: La violenza contro le donne è una sconfitta per tutti, invita i lavoratori e le lavoratrici a partecipare alla Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne con una  una vasta mobilitazione nazionale, che vedrà i territori impegnati con iniziative sindacali unitarie fuori e dentro i luoghi di lavoro. Perché maltrattare, uccidere un a donna, non è soltanto una violenza contro una persona ma è la spia di un deficit di democrazia, un crimine contro un’intera società.
Vive le donne è lo slogan del manifesto che quest’anno verrà affisso nelle città e nei luoghi di lavoro e a questo link è possibile trovare le iniziative in tutta Italia per dire NO ad ogni forma di violenza contro le donne.

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

———–

“I Sindacati campani della scuola e della conoscenza di CGIL CISL e UIL invitano i docenti a promuovere, in occasione del 25 novembre, iniziative e dibattiti volti a focalizzare l’attenzione sulla condizione delle donne e sui tanti, troppi episodi violenti che le vedono coinvolte“. Documento di FLC CGIL, CISL SCUOLA ed UIL SCUOLA della Campania

vai al documento dei sindacati scuola della Campania

———-

vai alla richiesta dei sindacati scuola della Campania alla Direzione scolastica regionale per osservare un minuto di silenzio nelle scuole della regione in ricordo delle donne vittime di violenza

vai alla nota alle scuole con cui la Direzione scolastica regionale si associa al minuto di silenzio in ricordo delle donne vittime di violenza

vai al manifesto nazionale della CGIL