20110129 FLC Campania – “Primo: i diritti”. Martedì 8 febbario ore 15:00, Presidio di protesta, Palazzo della Regione, via S. Lucia, Napoli, contro le politiche regionali in linea con iL Governo centrale nella distruzione della formazione pubblica

0
272

29 gennaio 2011

vai al volantino 

Primo: i diritti

LAVORATORI PRECARI DELLA CONOSCENZA

stabilizzazioni, diritti, tutele

LA GIUNTA REGIONALE PERFETTAMENTE IN LINEA CON IL GOVERNO CENTRALE NELLA DISTRUZIONE DELLA  FORMAZIONE PUBBLICA

Passo dopo passo la politica del centro-destra sta distruggendo il sistema formativo pubblico nazionale.
Gli enormi tagli del personale e delle risorse finanziarie, la conseguente precarizzazione del lavoro, le riforme rivolte al passato, la penalizzazione del lavoro pubblico creano l’impoverimento dell’azione formativa che, ovviamente, penalizza le fasce sociali e i territori più deboli.
Il Governo regionale, perfettamente allineato a quello nazionale, dà il suo contributo a questa politica dello sfascio.
Le scelte della Giunta Caldoro sul versante della formazione producono danni che rischiano di essere irreversibili, aumentano le disuguaglianze, colpiscono al cuore la funzione dell’istruzione pubblica nel realizzare pari opportunità formative per tutti.

La cancellazione delle tariffe agevolate del trasporto pubblico per le fasce sociali disagiate; la riduzione dei finanziamenti al diritto allo studio universitario; il mancato rinnovo per il 2011 e il 2012 dell’assicurazione contro gli infortuni per gli alunni di tutte le scuole campane: sono solo gli ultimi atti di una Giunta disinteressata alle sorti del pubblico.

PARTICOLARMENTE GRAVE ED ODIOSO È IL DIETROFRONT DELLA GIUNTA, CONCORDATA CON LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI, DI IMPEGNO DI 10 MILIONI DI EURO PER INNALZARE LA QUALITA’ DELLA SCUOLA CON L’UTILIZZO PIÙ DI 1.000 DOCENTI ED AMMINISTRATIVI, TECNICI, AUSILIARI PRECARI.

Tutto ciò non può passare sotto silenzio

MARTEDÌ 8 FEBBRAIO ORE 15:00

PRESIDIO di PROTESTA

PALAZZO DELLA REGIONE

VIA S. LUCIA – NAPOLI

Napoli, 17 gennaio 2011

Segreteria CGIL Campania
segreteria FLC Campania

vai al volantino

 


29 gennaio 2011

vai al volantino 

Primo: i diritti

LAVORATORI PRECARI DELLA CONOSCENZA

stabilizzazioni, diritti, tutele

LA GIUNTA REGIONALE PERFETTAMENTE IN LINEA CON IL GOVERNO CENTRALE NELLA DISTRUZIONE DELLA  FORMAZIONE PUBBLICA

Passo dopo passo la politica del centro-destra sta distruggendo il sistema formativo pubblico nazionale.
Gli enormi tagli del personale e delle risorse finanziarie, la conseguente precarizzazione del lavoro, le riforme rivolte al passato, la penalizzazione del lavoro pubblico creano l’impoverimento dell’azione formativa che, ovviamente, penalizza le fasce sociali e i territori più deboli.
Il Governo regionale, perfettamente allineato a quello nazionale, dà il suo contributo a questa politica dello sfascio.
Le scelte della Giunta Caldoro sul versante della formazione producono danni che rischiano di essere irreversibili, aumentano le disuguaglianze, colpiscono al cuore la funzione dell’istruzione pubblica nel realizzare pari opportunità formative per tutti.

La cancellazione delle tariffe agevolate del trasporto pubblico per le fasce sociali disagiate; la riduzione dei finanziamenti al diritto allo studio universitario; il mancato rinnovo per il 2011 e il 2012 dell’assicurazione contro gli infortuni per gli alunni di tutte le scuole campane: sono solo gli ultimi atti di una Giunta disinteressata alle sorti del pubblico.

PARTICOLARMENTE GRAVE ED ODIOSO È IL DIETROFRONT DELLA GIUNTA, CONCORDATA CON LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI, DI IMPEGNO DI 10 MILIONI DI EURO PER INNALZARE LA QUALITA’ DELLA SCUOLA CON L’UTILIZZO PIÙ DI 1.000 DOCENTI ED AMMINISTRATIVI, TECNICI, AUSILIARI PRECARI.

Tutto ciò non può passare sotto silenzio

MARTEDÌ 8 FEBBRAIO ORE 15:00

PRESIDIO di PROTESTA

PALAZZO DELLA REGIONE

VIA S. LUCIA – NAPOLI

Napoli, 17 gennaio 2011

Segreteria CGIL Campania
segreteria FLC Campania

vai al volantino